La seconda prova della IAME Series Italy che si e’ disputata lo scorso week end sul tracciato dell’Adria Karting Raceway e’ stata particolarmente avara di soddisfazioni per il pilota del Team Drive Adriano Roggero. Dopo avere iniziato nel migliore dei modi il week end, in condizioni di pista bagnata, grazie agli ottimi tempi fatti registrare (in linea con i suoi compagni usualmente impegnati nella serie WSK Kastelic e Monza), Adriano iniziava il suo week end in salita a partire dalla mattinata del Sabato nel corso della prove libere e delle successive prove ufficiali dove il pilota del team veneto non riusciva assolutamente a confermare quanto fatto vedere in condizioni di pista bagnata.

Il13esimo posto conquistato in qualifica complicava ulteriormente il week end del pilota piemontese che cercava di fare del suo meglio nelle due successive manche di gara.

In Pre Finale Roggero ingaggia una bella sfida con l’esperto Salemi che lo vede prevalere sotto la bandiera a scacchi con due posizioni guadagnate rispetto allo start (11esimo). La Finale e’ invece quanto mai rocambolesca con un primo incidente che vede alcuni piloti coinvolti gia’ nel giro di ricognizione e un secondo incidente nelle primissime fasi dopo lo start a seguito di un testacoda di Nostran che indirettamente coinvolge duramente altri piloti tra cui lo stesso Roggero che riesce a proseguire malgrado un forte colpo subito fisicamente e il kart in pessime condizioni di telaio. Malgrado questi gravi handicap Roggero riesce a tagliare il traguardo della gara ma subisce una penalita’ per la caduta del musetto che lo fa scivolare sino alla 15esima posizione assoluta. Un grande rammarico dunque per un week end davvero disastroso per il pilota piemontese che ora cerchera’ una pronta ripresa nel corso del prossimo week end sulla pista di Siena in occasione della terza tappa della serie IAME.