Sul tracciato South Garda di Lonato (BS) Adriano Roggero ha chiuso la sua prima stagione agonistica che lo ha visto impegnato nella IAME Series Italy. Il driver piemontese ha affrontato la sua ultima gara della stagione con encomiabile impegno e con la vogli di chiudere nel modo migliore una stagione di pura esperienza. Nella prima giornata di test del venerdì  Adriano prende subito confidenza col tracciato e già in prima sessione fa registrare il suo personal best lap rispetto a quanto fatto segnare nella prima prova stagionale della serie IAME. Questo importante risultato è il frutto del lavoro combinato tra il pilota e il titolare del team VKC che, lavorando a stretto contatto sessione dopo sessione, riescono a migliorare le prestazioni del kart e del pilota stesso.

Nella giornata seguente, nel corso delle prove libere, il warmup e la qualifica (28°), Roggero si migliora ulteriormente arrivando ad accusare un distacco dai migliori sensibilmente ridotto rispetto alle gare precedenti. Nel warmup della Domenica il giovane pilota fa registrare un tempo decisamente migliore di quello di qualifica e facendo così ben sperare per le due manche di gara.

In Pre Finale il pilota torinese parte molto concentrato e determinato guadagnando subito ben otto posizioni che mantiene per circa metà gara lottando in modo tenace con alcuni suoi avversari. Proprio un contatto duro con un pilota rivale, Fabris, lo costringe ad una lunga divagazione fuori pista che gli costa tre posizioni e lo costringe a chiudere sotto la bandiera a scacchi 23°, con la soddisfazione del sul miglior tempo sul giro fatto registrare proprio in gara. In Finale, complice anche la stanchezza e un po’ di ansia da prestazione, dopo una discreta partenza in cui guadagna una posizione arrivando al 22° posto, il giovane pilota commette alcuni piccoli errori di guida, che gli costano posizioni e perdita del ritmo gara che recupera solo nelle fasi finali della gara che lo vede chiudere nelle retrovie. A chiusura dunque della sua prima stagione agonistica, Adriano Roggero ha dimostrato una importante cresciuta in termini di tempi sul giro e di gestione della gara.

In classifica finale di campionato per la categoria X30 Mini Roggero chiude 29° su 50 piloti in classifica.